Endometriosi intestinale

Sappiamo che l’endometriosi è una malattia cronica che consiste nell’apparizione e nella crescita di tessuto endometriale al di fuori dell’utero, soprattutto nella cavità pelvica: nelle ovaie, dietro l’utero, nei legamenti uterini, nella vescica urinaria o nell’intestino. Nell’ultimo caso, parliamo di endometriosi intestinale, in cui troveremo tessuto endometriale all’interno del sistema gastrointestinale. Secondo il New England Journal of Medicine, l’endometriosi intestinale si dà in un 5% delle donne con endometriosi.

Sintomatologia

Questa patologia si manifesta di solito con una perdita dell’appetito, dolore di stomaco, nausea con vomito poco frequente, crampi, gas intestinale, gonfiore, alternanza di stipsi e diarrea, e persino con casi di evacuazioni dolorose e di sanguinamento rettale. Questi sintomi sono di solito percepiti durante il periodo mestruale, però esistono casi lievi in cui la malattia può essere asintomatica.

Secondo uno studio realizzato presso l’Università di Baylor, è stato confermato che le donne con endometriosi intestinale possono soffrire di anemia sideropenica ed ipoglicemia, poiché si è visto che possono mostrare bassi livelli di zucchero nel sangue durante il test d’intolleranza al glucosio.

Diagnosi

Il modo migliore per diagnosticare un’endometriosi intestinale è mediante l’elaborazione di un’anamnesi clinica, costituita di domande che il medico specialista farà alla paziente, a proposito dei sintomi, della loro durata e dell’apparizione della malattia. Per integrare queste informazioni, possono essere impiegate radiografie, colonscopie e laparoscopie, anche se non sempre sono in grado di mostrare la presenza di tessuto endometriale. Nel caso in cui questo non venga rilevato, sarà necessario ricorrere alla chirurgia addominale, una tecnica che darà risultati sicuri.

Alle donne con endometriosi intestinale viene spesso, erroneamente, diagnosticata la sindrome dell’intestino irritabile, o del colon spastico, per via del fatto che i sintomi sono molto simili. Inoltre, nei casi si sanguinamento rettale, è possibile che la diagnosi iniziale sia di cancro al colon o al retto.

Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.