Trattamento dell’endometriosi

Il trattamento dell’endometriosi dev’essere personalizzato in funzione dell’età della donna, dell’estensione della malattia, della durata dell’infertilità, del desiderio riproduttivo della coppia e della gravità dei sintomi.

Trattamento medico

Se i sintomi sono lievi, ci si può limitare agli analgesici, ciò nonostante, vengono menzionati a continuazione alcuni consigli per alleviare il dolore:

  • Riposo, rilassamento e meditazione.
  • Bagni tiepidi, per riscaldare la zona dell’addome.
  • Prevenire la stipsi.
  • Fare esercizio regolarmente.

Trattamento ormonale

Queste sono alcune delle opzioni di tipo ormonale alle quali si può ricorrere quando si soffre di endometriosi:

  • Anticoncezionali orali, che combinano estrogeni e progesterone: controllano la crescita del tessuto che riveste l’utero, e, spesso, riducono la quantità di flusso mestruale. Una volta che la donna smette di assumerli, recupera la capacità di rimanere incinta, però i sintomi dell’endometriosi possono ripresentarsi.
  • Solo progesterone.
  • Agonisti dell’ormone liberatore di gonadotropine (GnRH): evitano la produzione di alcuni ormoni nell’organismo, sospendendo il ciclo. In questo modo, riducono o evitano la crescita dell’endometriosi. Si raccomanda di seguire questo trattamento 6 mesi, dopo i quali il corpo ricomincerà ad avere il ciclo e la donna potrà restare incinta. Il problema è che circa la metà delle donne tornerà a soffrire di endometriosi.
  • Danazolo: è il trattamento più comune. Le donne che lo assumono avranno qualche raro episodio. Durante questo trattamento, la donna non potrà restare incinta, poiché il feto potrebbe avere danni.

Trattamento chirurgico

È l’opzione migliore per le donne con un’estesa endometriosi, o che hanno forti dolori. Le opzioni sono:

  • Laparoscopia: consiste in almeno due incisioni nel basso ventre, per introdurvi piccoli ferri chirurgici. La convalescenza è molto più rapida che nel caso di una chirurgia maggiore, come la laparotomia.
  • Laparotomia: è l’ultima opzione per trattare l’endometriosi, poiché si tratta di una chirurgia che la estirpa.
  • Isterectomia: si estirpa l’utero, e possono venir tolte anche le ovaie e le trombe di Falloppio, se l’endometriosi si è estesa molto o la lesione è grave.

Rimedi naturali

  • Medicina tradizionale cinese.
  • Terapie nutrizionali.
  • Omeopatia.
  • Test delle allergie.
  • Terapia immunologica.

Nell’endometriosi di grado I e II, il trattamento medico è valido solo per alleviare il dolore, ma non migliora la fertilità delle pazienti. Tuttavia, la chirurgia per laparoscopia è stata associata ad un miglioramento delle percentuali di gravidanza.

Anche nelle endometriosi di grado III e IV l’intervento chirurgico per laparoscopia può migliorare le percentuali di gravidanza.

Cookies allow us to show customized advertising and collect statistical data. By continuing to use our website, you are agreeing to our cookies policy.